• Validazione di un profilo biomolecolare e mutazionale in pazienti affetti da tumore del retto localmente avanzato candidati a trattamento multimodale
  • Validation of a biomolecular and mutational profile in patients with locally advanced rectal cancer candidates for multimodal treatment

Adua, Daniela

Subject

MED/06 Oncologia medica

Description

Introduzione. Il tumore del retto localmente avanzato (LARC) comprende gli stadi II e III, (cT3-T4 N-/+ M0), il cui trattamento standard è un approccio neo-adiuvante chemio-radioterapico, seguito dopo 6-8 settimane da chirurgia total mesorectal excision e chemioterapia adiuvante. Rappresenta circa il 25% di tutti i tumori del colon-retto, con rischio di recidiva del 5-10% se la neoplasia viene diagnosticata allo stadio I, 25-30% nello stadio II, fino al 50% nello stadio III. La sopravvivenza globale a 5 anni segue un andamento simile e strettamente dipendente dall’interessamento linfonodale: 85% stadio I-II, 55% stadio III, meno del 3% nello stadio IV. I fattori prognostici e predittivi del LARC possono essere distinti in clinici, anatomo-patologici e biomolecolari. Questi ultimi non hanno ancora oggi un ruolo prognostico e predittivo validato, giustificato in parte dalla disomogeneità delle piccole casistiche presenti in letteratura. Materiali. Il nostro progetto di ricerca si è posto di indagare il valore prognostico e predittivo di fattori biomolecolari espressi nella neoplasia alla diagnosi ed ottenuti mediante biopsia tissutale, quali EGFR, timidilato sintetasi, proteina p53, indice di proliferazione Ki-67, proteina Bcl-2, instabilità microsatellitare, su una casistica retrospettiva di 149 pazienti. Inoltre, tutt’ora in corso, la definizione di gene expression profile nel setting specifico di pazienti con risposta patologica completa dopo trattamento multimodale, avendo come gruppo controllo una casistica con scarsa risposta al trattamento. Risultati. Dall’analisi statistica non sono emerse associazioni significative tra espressione dei fattori biomolecolari rispetto agli indici predittivi e prognostici di risposta esaminati quali la risposta patologica completa, tempo libero di ripresa di malattia, sopravvivenza globale. Conclusioni. Non è stato pertanto possibile perseguire l’obiettivo iniziale che prevedeva la creazione di un nomogramma predittivo di risposta al trattamento radio chemioterapico. Sono state confermate numerose associazioni e correlazioni statistiche e la loro ricaduta clinica a conferma di un’adeguata gestione multidisciplinare dei casi trattati.

Introduction. LARC includes stages II and III, (cT3-T4 N - / + M0), whose standard treatment is a combined neo-adjuvant chemo-radiotherapy approach, followed after 6-8 weeks by total mesorectal excision and adjuvant chemotherapy. It represents about 25% of colorectal cancers, with risk of recurrence of 5-10% if it is diagnosed at stage I, 25-30% in stage II, up to 50% in stage III. The 5-year overall survival follows a similar and strictly dependent on lymph node involvement: 85% stage I-II, 55% stage III, less than 3% in stage IV. The prognostic and predictive factors of LARC can be distinguished in clinical, anatomo-pathological and biomolecular. The latter do not yet have a valid prognostic and predictive role. According to the the literature, this might be explained by the absence of an international validation, the lack of homogeneity of the sample, prescribed treatments and immuno-histological norms. Methods. The aim of our research project is to investigate the prognostic and predictive value of biomolecular factors expressed in biopsed tumor tissue at diagnosis time, such as EGFR, thymidylate synthase, p53 protein, Ki-67 proliferation index, BCL-2 protein, microsatellite instability, on a retrospective case series of 149 patients. Moreover, we aim at detecting the gene expression profile in a specific setting of patients with complete pathological response after multimodal treatment, comparing data from a control group of patients with poor response to treatment. Results. Statistical analysis revealed no significant associations between the expression of biomolecular factors respect to the predictive and prognostic response indexes examined, such as the complete pathological response, disease free survival, overall survival. Conclusions. It has not yet been possible to pursue the initial objective of a predictive nomogram of response to radio chemotherapy treatment. Numerous associations and statistical correlations have been confirmed, underlining the importance of multidisciplinary management in this setting.

Date

2019-04-12

Type

Tesi di dottorato

NonPeerReviewed

Format

application/pdf

Identifier

urn:nbn:it:unibo-25244

Adua, Daniela (2019) Validazione di un profilo biomolecolare e mutazionale in pazienti affetti da tumore del retto localmente avanzato candidati a trattamento multimodale, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Oncologia, ematologia e patologia , 31 Ciclo. DOI 10.6092/unibo/amsdottorato/8920.

Relations