• Confronto tra elettrocateteri bipolari e elettrocateteri quadripolari nella terapia di resincronizzazione cardiaca: efficacia e profilo di sicurezza nella stimolazione del ventricolo sinistro
  • Cardiac resynchronization therapy delivered with bipolar versus quadripolar leads: clinical outcomes and safety in a long-term follow up comparison

Corzani, Alessandro

Subject

MED/11 Malattie dell'apparato cardiovascolare

Description

BACKGROUND: La terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) mediante elettrocatetere quadripolare in ventricolo sinistro (VS) permette un maggior numero di configurazioni rispetto ai cateteri bipolari, garantendo maggiore stabilità, minore stimolazione del nervo frenico (PNS) e migliori parametri elettrici. METODI: 106 pazienti con indicazioni CRT-D sono stati consecutivamente impiantati con catetere LV bipolare (66) o quadripolare (40). Sono stati analizzati tre endpoint primari: 1-reverse remodeling (RR) ecocardiografico; 2- libertà da “failure” del catetere VS (dislocazione/disattivazione CRT); 3- libertà da ogni evento avverso (OEA) comprendente mortalità totale, ospedalizzazione per scompenso cardiaco/revisione catetere VS, dislocazione catetere VS, disattivazione CRT, PNS, soglia di stimolazione VS>2 V o margine di sicurezza<2 V. Come endpoint secondari sono stati analizzati: 1-outcome clinico composito (mortalità cardiovascolare, ospedalizzazione per scompenso cardiaco o revisione elettrocatetere), 2-PNS clinicamente rilevante, 3-performance elettriche (soglia di stimolazione VS, margine di sicurezza). RISULTATI: Le caratteristiche basali dei 2 gruppi erano sovrapponibili. Tra bipolari e quadripolari non sussistevano differenze nel RR (rispettivamente 55,7 vs 64,1%) e nel failure-LV (12,1 vs 5%). Dopo un FU di 28,6 mesi, l’incidenza di OEA nel gruppo quadripolare era quasi dimezzata rispetto ai bipolari (35 vs 62,1%, p=0,04), con Number-Needed-to-Treat (NNT) di 5 per evitare OEA. Nei 2 gruppi (rispettivamente bipolari vs quadripolari) non sono state rilevate differenze nell’outcome clinico composito (33,3 vs 27,5%) e nel PNS (15,2 vs 10%). Gli elettrocateteri quadripolari hanno mostrato performance elettriche migliori, presentando minore soglia all'impianto (1,3 vs 1,1 V, p=0,03) e nel FU (1,6 vs 1,2 V, p=0,002) e mostrando maggiore margine di sicurezza all'impianto (3,3 vs 4,6 V, p=0,0007) e nel FU (3 vs 4,4 V, p=0,0001). CONCLUSIONI: I cateteri quadripolari hanno riportato outcome clinici simili ai bipolari, mostrando sovrapponibile failure del catetere e analogo reverse remodeling. D’altra parte il gruppo quadripolare ha riportato un’incidenza di OEA quasi dimezzata con performance elettriche significativamente migliori

BACKGROUND: Cardiac resynchronization therapy (CRT) using quadripolar left ventricular (LV) leads provides more pacing vectors compared to bipolar leads, with more stable lead positioning, better management of phrenic nerve stimulation (PNS) and improved pacing parameters METHODS: 106 consecutive patients with CRT-D indications were implanted with bipolar (66) or quadripolar (40) LV leads. Three primary endpoints were analyzed: 1-echocardiographic reverse remodeling (ERR), 2-freedom from LV lead failure (displacement/CRT termination), 3-freedom from composite adverse events (CAE) resulting in overall mortality, hospitalization due to heart failure or LV-lead revision/displacement, CRT termination, clinically relevant PNS, LV pacing threshold>2 V or safety margin<2 V. We evaluated 3 secondary endpoints: 1-composite clinical outcome (cardiovascular mortality, hospitalization due to heart failure/LV-lead revision), 2-clinically relevant PNS, 3-LV lead performance (LV pacing threshold and safety margin at implantation and FU) RESULTS: Baseline characteristics of both groups were similar. No differences were found in ERR between bipolar and quadripolar leads (respectively 55,7 vs 64,1%) and in LV lead failure (12,1 vs 5%). Over a FU of 28,6 CAE in quadripolar group were almost halved in comparison to CAE occurred in bipolar group (35 vs 62,1% p=0,04). The NNT to avoid any CAE was 5. There was no difference in composite clinical outcome (33,3 vs 27,5%) and in clinically relevant PNS (15,2 vs 10 %) between bipolar and quadripolar leads. Conversely, quadripolar leads showed significantly better performances in LV threshold both at implantation (1,3 vs 1,1 V p=0,03) and in FU (1,6 vs 1,2 V p=0,002) compared to bipolar leads, with higher safety margin both at implantation (3,3 vs 4,6 V, p=0,0007) and in FU (3 vs 4,4 V p=0,0001) CONCLUSION: Quadripolar leads achieved similar CRT clinical outcome, similar LV-lead failure and similar ERR as bipolar LV leads, but quadripolar leads group showed almost halved CAE and significantly better electrical performance

Date

2019-04-05

Type

Tesi di dottorato

NonPeerReviewed

Format

application/pdf

Identifier

urn:nbn:it:unibo-25305

Corzani, Alessandro (2019) Confronto tra elettrocateteri bipolari e elettrocateteri quadripolari nella terapia di resincronizzazione cardiaca: efficacia e profilo di sicurezza nella stimolazione del ventricolo sinistro, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Scienze cardio nefro toraciche , 31 Ciclo. DOI 10.6092/unibo/amsdottorato/8829.

Relations