• Le misure preventive patrimoniali antimafia: il difficile equilibrio tra interesse pubblico e tutela dei terzi di buona fede
  • The anti-mafia asset preventive measures: the difficult balance between public interest and protection of third parties in good faith
  • Guardigli, Elena <1991>

Subject

  • IUS/01 Diritto privato

Description

  • Il Codice Antimafia, nella parte dedicata alle misure preventive patrimoniali, consente l’aggressione dei beni che risultino nella titolarità formale di terzi, qualora l’indiziato ne abbia la disponibilità, nonché di quelli nella titolarità di quest’ultimo, sui quali i terzi vantino diritti di godimento o di garanzia. Tale sistema mira ad evitare che l’efficacia degli strumenti patrimoniali antimafia sia vanificata a causa di espedienti giuridici di interposizione fittizia o reale, ma non può spingersi fino a sacrificare ingiustamente i diritti vantati dai terzi di buona fede. I titoli II e IV del Codice Antimafia – dedicati alle misure preventive di carattere patrimoniale e alla tutela dei terzi – presentano talune contraddizioni e contengono disposizioni che non garantiscono un’adeguata tutela di chi, pur essendo estraneo al reato, sia titolare di diritti sui beni oggetto dei provvedimenti ablatori. Di tali aspetti si occupa l’elaborato, la cui struttura riflette il percorso seguito dall’autore. All’analisi della disciplina delle misure preventive patrimoniali antimafia e delle singole disposizioni concernenti la tutela dei terzi titolari di diritti sui beni sottoposti alla misura ablatoria, hanno fatto seguito l’esame dei principi e delle disposizioni di rango costituzionale – anzitutto il principio di ragionevolezza – europeo ed internazionale interessati dalla normativa antimafia e l’approfondimento di due tematiche di carattere civilistico: la natura dell’acquisto dei beni da parte dello Stato e la declinazione del concetto di “buona fede” nello specifico settore di riferimento. Muovendo dalle conclusioni a cui si è pervenuti, sono state ricercate le soluzioni più confacenti alle criticità sollevate, ponderando le conseguenze delle misure stesse nella sfera giuridica dei soggetti differenti dall’indiziato e prestando attenzione al rispetto dei principi di rango costituzionale, oltre che di quelli sanciti a livello europeo ed internazionale, senza però frustrare la ratio delle misure preventive patrimoniali antimafia.
  • The Anti-Mafia Code, within the part dedicated to asset preventive measures, allows to take goods formally belonging to third parties in case suspect has material control on them as well as of goods directly belonging to the suspect even though third parties have rights to use or security rights on same goods. In this scenario, the effectiveness of the anti-mafia asset preventive measures cannot be jeopardized by instruments of fictitious or real interposition. On the other hand, said system cannot go far enough to sacrifice, wrongly, rights of third parties in good faith. The II and IV headlines of the anti-mafia Code – addressed to asset preventive measures and to third parties safeguard – host some contradictions along with some dispositions that do not protect who (not involved within the offense) has rights on goods subject to expropriation. This work is dedicated to the aforementioned aspects. The structure reflects the logical process followed by the author. Firstly, it has been analysed all the anti-mafia asset preventive measures and all dispositions concerning the protections of third parties which have rights on goods subject to expropriation (in order to find the best solutions to the case concerned). Secondly, it has been investigated all constitutional principles and dispositions (in particular the reasonableness principle) both European and International, and two issues related to civil law aspects: the nature of goods acquisition by the State and the meaning of ‘good faith’ in this specific sector. To that extent, the author tried to find the most suitable solutions to all critical issues, with particular focus on the consequences of the asset preventive measures upon third parties and on constitutional principles, without compromising the rationale of the preventive measures themselves.

Date

  • 2019-04-12
  • info:eu-repo/date/embargoEnd/2022-02-09

Type

  • Doctoral Thesis
  • PeerReviewed

Format

  • application/pdf

Identifier

urn:nbn:it:unibo-25326

Guardigli, Elena (2019) Le misure preventive patrimoniali antimafia: il difficile equilibrio tra interesse pubblico e tutela dei terzi di buona fede, [Dissertation thesis], Alma Mater Studiorum Università di Bologna. Dottorato di ricerca in Scienze giuridiche - phd in legal studies , 31 Ciclo.

Relations